Museo di Arte Contemporanea e dell'900

it | en | fr |

Dal 20 maggio al 27 agosto 2017 - Prorogata fino al 1° settembre 2017

Storie controverse. Silenziosi avvenimenti.

Mostra personale di Stefano Luciano


Esposizioni › Storie controverse. Silenziosi avvenimenti.

Le esposizioni antecendenti il 2016 si trovano nella sezione EVENTI

Locandina

Indizi

Altre circostanze

In cammino

Nasce il progetto Oblò - Un occhio sul mondo dell'arte contemporanea

Il primo ad affacciarsi all'Oblò è Stefano Luciano, artista vicentino, che con la mostra personale dal titolo “Storie controverse – Silenziosi avvenimenti”, presenta il suo lavoro, composto da dipinti ed incisioni, nel quale propone il recupero di immagini di vecchie fabbriche e di magazzini abbandonati.

Grandissimi laboratori nei quali l’abbandono diventa una sorta di ricerca sul passato nella volontà di una provocatoria percezione della scoperta di un futuro fantastico in un consunto e nebuloso spazio dimenticato.

 

Silenziosi avvenimenti

Pacatamente, senza emettere alcun suono, rispettoso della storia di quei luoghi a lui cari nei quali ritrova le sue radici, con questo spirito Stefano Luciano ci accompagna tra infiniti corridoi, spiando e riscoprendo spazi immensi avvolti da un assordante silenzio che amplifica ogni gemito, ogni fruscio, ogni cigolio, ogni soffio di vento che stride attraverso i vetri rotti di un vecchio laboratorio abbandonato o di una produttiva fabbrica, ormai dismessa. Le emozioni si susseguono, ci spronano a camminare, a correre, scuotono le membra e alterano i battiti spingendoci verso una luce, quella luce che l’artista mette sempre in fondo ad ogni sua immagine spaziale, effimera o reale? L’abbandono è evidenziato da spesse coltri stratificate di ruggine e di ossidazioni ricoperte da un impalpabile pulviscolo nel quale si fondono i segni di un brillante passato che il progresso ha condotto verso un irrefrenabile epilogo.
Ciò che colpisce nell’opera di Luciano è il virtuosismo con cui riesce a suggerire, attraverso una tavolozza minima di colori, quei colori recuperati proprio dalla ruggine e dalla polvere, mescolati ai raggi della luce del giorno e ai bagliori lunari della notte, uno straordinario senso dello spazio e una grande plasticità, esaltata dalla resa dei materiali e soprattutto dalla creazione di un’atmosfera misteriosa e solitaria.
Il labirintico percorso di Luciano è tra transenne, ringhiere, parapetti, lastre metalliche, tra visioni dilatate, inclinate e inverosimilmente capovolte, dove è impossibile perdersi, poiché l’artista ha programmato perfettamente il tragitto del suo osservatore e lo conduce verso la costruzione del futuro consapevole dell’importanza di solide fondamenta che solo un nobile passato può accordare.

Paola Cassinelli, maggio 2017

 

Stefano Luciano, nasce nel 1979 a Montecchio Maggiore (Vi). Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, si è diplomato in Pittura e Grafica d’Arte all’Accademia di Belle Arti di Venezia. L’assiduo impegno verso queste discipline, hanno dato vita alla partecipazione di mostre personali, collettive e numerosi premi, ottenendo importanti riconoscimenti sia in Italia che all’estero. Tra le esposizioni più significative si ricordano la 13th Biennale Europea di arti grafiche presso Arentshuis Museum a Bruges, l’esposizione al Grand Palais di Parigi, la mostra personale presso la Galerie le 116art di Lione, il primo premio al II International Exhibition of Printmaking "In Search of the Lost Paradise", Granada e le recenti esposizioni all’International Print Center di New York e alla Soeffker Gallery in St. Paul, Minnesota. Dal 2012 Stefano Luciano ha aperto SpazioGrafica, Laboratorio e Galleria d’Arte delle proprie opere, presso Corso Fogazzaro, 147 a Vicenza.

 

Orario: lun. giov. ven. 16-19; merc. 9.30-12.30; sab. e dom. 9.30-12.30/16-19; chiuso martedì e 15 agosto 2017 - Ingresso gratuito

Locandina

Indizi

Altre circostanze

In cammino

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere gratuitamente sulla tua email inviti ai nostri eventi, aggiornamenti e novità

Informativa PRIVACY | Se invece vuoi cancellare la tua iscrizione clicca qui